Parco naturale di Porto Selvaggio - Case Vacanza e appartamenti a Gallipoli Baia Verde

Vai ai contenuti

Menu principale:

Parco naturale di Porto Selvaggio

il Parco naturale di Porto Selvaggio Palude del Capitano è uno dei maggiori parchi naturali del Salento non solo sotto il punto di vista naturalistico, ma anche dal punto di vista storico-archeologico.


Situato a circa 15 km da Gallipoli, fa parte del comune di Nardò e misura 1000 Ettari. Istituito inizialmente nel 1980 come parco naturale attrezzato, diviene nel 2006 Parco Naturale Regionale e nel 2007 è stato inserito nel FAO (Fondo per l'Ambiente Italiano) nei "100 lughi da salvare".

Il parco al ridosso del mare è una vera e propria meraviglia da visitare che oltre ad una grande varietà floro faunistica unica, offre ai visitatori delle vere e proprie "chicche" di interesse storico, infatti molti sono stati i rinvenimenti archeologici nella zona e in particolare, per quanto riguarda l'età preistorica, molte sono le testimonianze inerenti all'uomo di Neanderthal nella zona di Torre Uluzzo nei pressi di Grotta del Cavallo.

Inoltre nella Baia di Porto Selvaggio sono ancora vive le testiamonianze di un'antica cava Messapica, con la presenza di blocchi squadrati e incisioni per l'estrazione della pietra, è inoltre visibile il punto di attracco della navi, che però è ormai sommerso.

Per raggiungere il Parco di Porto Selvaggio partendo da Gallipoli Baia Verde, inboccare la super strada in direzione Lecce e dopo circa 15 km prendere l'uscita per Santa Caterina, proseguendo poi per Porto Cesareo e troverete la segnaletica per Porto Selvaggio.


Il Parco offre due accessi Principali; Il primo è quello di "Villa Tafuri" di fronte all'omonima villa, Il secondo a circa 1 km nei pressi del locale "Fico d'India" in zona Torre Uluzzo.

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu